Opera Prima al Festival di Venezia per raccontare nuovi punti di vista

Testimonial d’eccezione allo spazio FEdS l’attrice Aurora Ruffino

Possono il cinema, la scrittura, un video o un podcast rappresentare un’occasione per guardare alla realtà in maniera differente, accorgersi di dettagli che generalmente passano in secondo piano e far propri punti di vista? Se ne è parlato in occasione della 79ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia allo spazio della Fondazione Ente dello Spettacolo. Nell’incontro è stata presentata la quarta edizione del concorso di scrittura Opera Prima rivolto agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado di tutta Italia, promosso dall’Istituto Toniolo, Ente Fondatore dell’Università Cattolica, e da Amore per il Sapere, in collaborazione con altri partner.

Sono intervenuti:

  • Luigi Ballerini, scrittore e formatore
  • Armando Fumagalli, direttore del Master Universitario in International Screenwriting e Production, Università Cattolica
  • Tiziana Montalbano, Head of communications di Parole O_Stili
  • Sara Sampietro, docente di Linguaggi e forme espressive dello spettacolo, Università Cattolica

Ha moderato l’incontro Mariagrazia Fanchi, direttore Almed Università Cattolica.

Testimonial d’eccezione, l’attrice Aurora Ruffino. L’attrice ha lavorato sia nel cinema sia nella televisione (fra i lavori più noti “La solitudine dei numeri primi”, “I Medici”, “Noi”) con distribuzione internazionale. Recitare per lei è anche un’occasione per fare i conti con se stessi, con i nostri lati più oscuri e fragili.

Guarda il video con l’intervento dell’attrice Aurora Ruffino!